La ricerca di Hotels.com evidenzia come i fattori più importanti per gli ospiti
siano legati alle loro esigenze umane più inconsce.
Per questo motivo i viaggiatori prestano maggiore attenzione alla pulizia e alla qualità del letto,
piuttosto che a piscine o a ristoranti di lusso.

 

Si prendano 35 dosi di pulizia (P) e si aggiungano 25 parti di gentilezza (G), dieci di comodità del letto (L) e sette di location (D). Si mescoli quindi il tutto con due gocce di tariffa ragionevole (R), una misura di tranquillità della camera (T), colazione (C), piscina (S) e connessione wifi (W), nonché mezzo dosaggio di macchina del caffè in camera (B). La ricetta del soggiorno perfetto dice chiaramente «back to basics». Elaborata dal sito Hotels.com sulla base dei giudizi contenuti in 148 milioni di recensioni pubblicate sul proprio portale, la formula (G25 + P35 + L10 + R2 + T + C +D7 + S + W + ½B) dimostra chiaramente come, a fare la vera differenza, siano ancora oggi i dettagli di base, mentre le dotazioni di lusso rappresentano solamente la ciliegina sulla torta di un’offerta che deve però prima di tutto poggiare su solide fondamenta.

 Se infatti la «P» sta pulizia delle camere e la «L» per comodità del letto, il calcolo è presto fatto: questi due fattori sono considerati dagli ospiti rispettivamente 35 e dieci volte più importanti di elementi come la presenza della piscina in hotel (S), la colazione inclusa (C) e, a sorpresa in un mondo sempre più digitale, il wifi gratuito (W). Entrambe sarebbe poi addirittura 70 e 20 volte più rilevanti della disponibilità della macchina del caffè in camera.

 «Sebbene molti di noi sognino strutture di lusso e spiagge riservate dove prendere il sole in luoghi esclusivi, ciò che riteniamo più importante al momento di scegliere un hotel racconta molte cose sulla natura umana. La nostra analisi», spiega Simon Moore, psicologo dei consumi e responsabile del progetto di ricerca di Hotels.com, «evidenzia infatti come i fattori più importanti per gli ospiti siano legati alle loro esigenze umane più profonde e inconsce. È per questo motivo che i viaggiatori prestano maggiore attenzione ad aspetti fondamentali quali la comodità e la pulizia, piuttosto che a piscine o a ristoranti di lusso».  

 Ecco quindi che se pulizia e comodità del letto rappresentano ancora oggi le basi imprescindibili di una buona esperienza di soggiorno, chi meglio di due leader del settore come HPoint e Simmons possono aiutare gli albergatori nell’assicurare il meglio ai propri ospiti? Affidarsi a loro significa davvero dormire sonni tranquilli. E soprattutto essere liberi di concentrarsi su quei piccoli dettagli, in grado di fare la vera differenza una volta soddisfatte le esigenze primarie dei viaggiatori.

 

Per Info:

Partner per un hotel ideale.

Simmons – http://www.hotelmypassion.com/it/dedicatoh/simmons/

HPoint -  https://www.hotelmypassion.com/it/dedicatoh/h-point-hotel-outsourcing/