Ci piace perché

- Arrivare al Grand Hotel Parker’s è come soggiornare in una antica dimora nobiliare e vi si ritrovano le sensazioni, il panorama e i sapori della Napoli più autentica. Come le sfogliatelle, in camera all’arrivo, e tutte le declinazioni del buon cibo, dalla colazione alla cena, che lo Chef e il Pasticcere propongono. Gli ambienti sono raffinati e servizio impeccabile ma, al contempo, caloroso e accogliente. Fascino ed eleganza aristocratica avvolgono il tutto.
- Dalla terrazza delle Muse, lambita da una pregiata ringhiera in ferro battuto, dove si alternano le statue di veneri sinuose, si gode la più romantica ed eccezionale delle viste sul Golfo di Napoli e il Vesuvio. Indimenticabili le cene a lume di candela, e il sottofondo musicale con le note delle melodiose canzoni napoletane.
- Custodisce un tesoro unico nel mondo dell’hôtellerie: una biblioteca antiquaria, con oltre 600 volumi di fine Ottocento, buona parte dei quali in edizione originale in lingua inglese. Sfogliare uno di questi volumi, sorseggiando un cocktail dalla terrazza che domina a 360° il golfo, è un'esperienza che introduce in modo impareggiabile a capire e amare Napoli, con gli occhi di chi l’ha amata prima di noi.

Hnews

- Al Grand Hotel Parker's di Napoli vip, celebrieties e ospiti amanti del bello

- Feste natalizie tra arte, tradizione e ben-essere


Il mood

Il Grand Hotel Parker’s sorge nel cuore di corso Vittorio Emanuele, su un dolce promontorio, a poche centinaia di metri dai luoghi-simbolo della città. È il più antico albergo cinque stelle lusso e, fin dall’Ottocento, è stato considerato buen retiro dei viaggiatori anglosassoni a Napoli, perché sinonimo di eccellenza e tradizione. Anche oggi si riconferma un gioiello dell’ospitalità. Suggestive e piene di fascino le atmosfere di antica dimora partenopea che si ritrovano ovunque: nei preziosi arredi e nelle finiture d'epoca, nello sfarzo dei marmi pregiati e nello splendore dei lampadari e delle appliques in cristallo. Unico il percorso d’arte, che contraddistingue la struttura, e che porta l'ospite fra quadri e bronzi fino a un tesoro unico nel mondo dell’hôtellerie: la preziosa biblioteca antiquaria, con oltre 600 volumi di fine Ottocento e con una collezione di libri inglesi in edizione originale.
Una curiosità: il garage è ricavato in un’antica caverna che s’addentra nella collina retrostante. Lo scenario naturale esclusivo, offerto dall’atrio di questa spettacolare cavità, con volta tufacea alta 25 metri, si presta all’allestimento di spettacolari eventi e mostre.

Chef&Restaurant

Camere e Dotazioni

- 82 tra camere e suite. Ogni piano, uno stile: Carlo X, Luigi XIV, Impero.
- Ristorante George, sulla terrazza panoramica al 6° piano.
- Garage privato ricavato in una cavità naturale per oltre 300 auto. Possibilità di ospitare bus.
- Centro Congressi “I Borbone”, con luce naturale e accesso indipendente. Sala plenaria con allestimento a platea fino a 220 persone.
- Numerose sale e ambienti adatte a meeting e riunioni.
- Wi-fi gratuito.
- Servizio in camera 24 ore su 24.