Ci piace perché

- Dormire in una delle sue magnifiche suite significa ripercorrere la storia e quella dei sui ospiti illustri. Come per esempio D’annunzio e Eleonora Duse, Igor Stravinsky, Bernrd Russel o Enrico Fermi.
- Ha una splendida posizione, a pochi minuti dal Duomo, infatti dalle suite panoramiche si può ammirare la bellezza senza tempo della cupola del Brunelleschi.
- É un ottimo punto di partenza per escursioni e shopping. L’atmosfera intima e accogliente della dimora privata e il servizio eccellente.
- É possibile seguire i corsi di cucina dello Chef e portare con sé preziosi segreti delle ricette della tradizione toscana, ma con un tocco di contemporaneità.

Il mood

É uno degli hotel più lussuosi e prestigiosi della città, e anche un simbolo della storia di Firenze. L'edificio risale al 1800, è stato restaurato con meticoloso rispetto della struttura originaria e arredato con sapiente maestria, Oggi, tornato al suo splendore originale, riflette il gusto dell’aristocrazia fiorentina nel suo periodo più elegante. Bellissimi ed originali il bancone del ricevimento e il mobile per le chiavi Negli ambienti dipinti del XXVII secolo, mobili antichi, tavoli intarsiati, raffinate lampade in porcellana cinese e bronzo, sete e broccati preziosi fanno da cornice e riportano la fotografia d’alri tempi. Anche se il comfort e le dotazioni tecnologiche dell’hotel riportano immediatamente l’ospite alla modernità del XXI secolo.

Chef&Restaurant

Camere e Dotazioni

- 67 camere di diverse tipologie e suite.
- Ristorante Hostaria Bibendum.
- Spazio dehors esterno con vista Palazzo Strozzi.
- Bar Bibendum, ambiente di grande fascino.
- 3 Sale Meeting e Winter Garden per eventi e meeting fino a 70 persone.