Bonton

Una Guida semplice e veloce. Pochi suggerimenti  per essere informati sulle terminologie più usate in hotel per adottare  un comportamento impeccabile in ogni situazione, dal momento della prenotazione a quello del saldo del conto.
Perché tutto nella vita, è una questione di stile!

I must

– Regola della gentilezza e del garbo, con cui normalmente si ottiene di più. Quindi: comportati con gli altri come vorresti che gli altri si comportassero con te.

– In caso di complain, non assumere atteggiamenti aggressivi con il personale soprattutto non alzare la voce nella Lobby.

– Quando arrivi in hotel, nell’eventualità la camera non sia ancora pronta, durante l’attesa, mentre sei seduto nella Lobby o nel Bar, evita di assumere posizioni poco eleganti. Come stendere le gambe sul tavolino di fronte.

– Prima di esporre delle lamentele accertati che vi siano delle giuste ragioni. Se al ristorante non si può entrare con i pantaloni corti ma è necessario indossare la giacca e i pantaloni lunghi, non è colpa del Maitre ma è il regolamento della Casa. Quindi è inutile lamentarsi. Meglio andare in un altro ristorante …. Più informale.

– È bene essere cordiali e gentili ma non prendersi  troppa confidenza con il personale, magari dando del tu, soprattutto se è la prima volta che si soggiorna in un hotel.

– Ricordarsi di abbassare  la suoneria del proprio cellulare e moderare  il tono della voce durante le conversazioni telefoniche. Nelle aree comuni, dalla Lobby al ristorante, in piscina e in spiaggia. Anche sul balcone o nel giardino della camera se confinanti con altre camere.

Al momento del Check-in o del Check out

– È buona educazione, come prima cosa, salutare.

– Bisognerebbe avere sempre un po’ di pazienza, cosa che di norma succede in vacanza e soprattutto nei Resort, e che, invece, si fatica ad avere, durante le occasioni di lavoro e negli alberghi di città. Comunque sia, non bisogna passare davanti alle persone con la scusa che si ha fretta.

– Sarebbe di buon senso evitare di presentarsi con il chewin gum in bocca o sgranocchiando allegramente una mela. Potete farlo prima o dopo.

– È bene guardarsi anche di fianco, a volte un cliente in attesa di risposta, per gentilezza si è spostato di fianco. E quindi per non baipassarlo sarebbe buona educazione informarsi se era prima di noi.

Mance

La mancia in Italia non è un obbligo, ma è sempre gradita, e segno di gentilezza darla. Soprattutto quando il personale, si è attivato e prodigato per risolvere alcune richieste particolari.